Scampini-Mammetti: i granata non lasciano scampo al Levico Terme

Scontro importantissimo per la salvezza oggi a Busto Garolfo dove il Milano City affronta il Levico Terme.

Mister Ardito, dopo la sconfitta di domenica ad Oggiono, decide di confermare il 3-5-2 con l’innesto del neo acquisto Otèlè dal primo minuto.

Formazione quindi con Gilardelli, al ritorno dopo l’attacco influenzale di settimana scorsa, difesa a tre con Viganò, anche lui al rientro, De Angeli Capone centrocampo Otèlè Vecchione Burato Scampini Gimenez con coppia d’attacco Mammetti Lattarulo.

Granata che entrano carichissimi sfiorando subito il gol in due occasioni nei primi 10’ di gioco.

La prima con Scampini, sinistro da fuori due volte ribattuto, mentre la seconda dall’esterno dell’area piccola con Lattarulo che colpisce il palo.

Neo acquisto Otèlè che fa davvero la differenza con la sua fisicità per fare la differenza sulla fascia.

Il Milano City controlla la partita nel primo quarto d’ora subendo praticamente niente e giocando molto sulla fisicità del suo centravanti.

Alla mezz’ora però il risultato è inchiodato sullo 0-0 con gli ospiti che si chiudono bene preferendo il contropiede al gioco più orchestrato.

Al 35’ Pralini tocca la palla con la mano al limite dell’area, episodio dubbio con qualche minuto perso per decidere se fosse o meno in area, Burato s’incarica del calcio di punzione dal limite ma prende solo la barriera.

Finalmente arriva il gol del Milano City al 40’ ed è un eurogol di Scampini! Il capitano inventa un sinistro da sogno al volo da fuori area battendo Boglic che nulla può: 1-0 granata.

Timida reazione ospite negli ultimi 5’ di gioco ma con i ragazzi di mister Ardito solidi a controllare fino alla fine della prima frazione.

Secondo tempo che inizia con ben tre cambi del Levico Terme non soddisfatto dell’andamento della gara.

Bastano solo 13’ per trovare il meritatissimo 2-0 però con il gol del “Re Leone” Mammetti! Grande pressione di Giacomo su retropassaggio degli ospiti con il portiere che va a scontrarsi con un difensore spalancando la porta al numero 9 granata.

Ma proprio quando tutto sembrava andare per il meglio al 67’ lo stesso Mammetti tocca la palla di mano beccandosi il secondo giallo e l’espulsione costringendo i granata in 10 per gli ultimi 20’.

Mister Ardito mette mano ai cambi inserendo prima Mecca per Lattarulo e poi Messina per Gimenez.

Il Levico Terme comincia a spingere e accorcia le distanze con il gol di Esposito, azione partita da posizione di fuorigioco e inspiegabilmente non fischiata dal guardalinee.

Sono minuti di sofferenza con i granata che subiscono il colpo con l’arbitro che ammonisce anche mister Ardito in panchina per proteste .

Grande pressione del Levico all’ 80’ con Gilardelli che per due volte è miracoloso a sventare il pareggio trentino.

Altra grande sfortuna con Viganò che sente dolore e deve lasciare il campo per Rondelli.

Ultimi minuti concitati con De Angeli che prende una botta in testa al minuto 88 ma resiste stoicamente in campo. Partita di tutto cuore per il capitano Scampini che al 90’ ancora lotta e pressa come un leone, sempre al 90’ Mecca si invola in porta, su imbeccata di Vecchione, presentandosi a tu per tu con il portiere ma prendendo in pieno il portiere.

Direttore di gara che concede sei minuti di recupero con il Battaglia che trattiene il respiro con il Levico tutto protratto in avanti.

Ultima azione al 95’ con un calcio d’angolo per il Levico Terme con Messina che di testa la manda fuori terminando così la partita.

Al Battaglia finisce 2-1con tre punti importantissimi per i granata che continuano a credere nella rimonta salvezza.

Seguici sui social
Seguici sui social
Milano City Football Club srl | via Monte Napoleone, 8 - 20121 Milano | CF 92001580155 | PI 06480070157 | Privacy Policy & Credits