Un gol a freddo della Tritium punisce i granata

Seconda giornata del girone di ritorno per il Milano City reduce dalla vittoria contro il Legnano nello scorso turno di campionato.

Mister Ardito decide di confermare quasi nella sua totalità la formazione con il solo cambio di Sessa al posto dell’infortunato Specchia.

Si va in campo dunque con il 3-5-2 con il 2001 Gilardelli in porta, Viganò De Angeli Rondelli, centrocampo Sessa Mecca Burato Lattarulo Gimenez coppia d’attacco Mammetti Valente.

Nemmeno il tempo di schierarsi o quasi che dopo 3’ di gioco Guerrini serve un cross in area piccola per Marzeglia che insacca comodamente per lo 0-1.

Il Milano City accusa il colpo a freddo e tenta una difficoltosa ripresa.

La prima mezz’ora di gara non presenta alcun tiro in porta degno di nota da nessuna delle due parti.

Si fa vedere al 30’ Valente con una conclusione da centro area deviata in angolo e al 32’ annullato, prima del tiro, un gol a Mammetti, tocco sotto su cross di Sessa, per fuorigioco.

Al 34’ azione spettacolare di Valente che raccoglie un lancio lungo di Burato, lanciandosi in spaccata in area e con una palombella rischia di beffare Acerbis in uscita azzardata.

Al 36’ Mammetti impegna Acerbis con un destro da fuori area bloccato in presa bassa da Acerbis.

La reazione del Milano City c’è ed è veemente con valente che su calci odi punizione impegna il portiere costretto ad un super lavoro per mantenere il vantaggio ospite.

Si riscatta Gilardelli con un intervento su Bertaglio che vola da parte a parte della porta evitando un passivo più severo al 40’.

Finisce così il primo tempo.

Ripresa che parte senza cambi da parte di entrambe le formazioni.

Come nel primo tempo occasionissima dopo nemmeno 30’ dal calcio d’inizio valente serve un pallone d’oro per Mecca che entra in area, se la gioca in dribbling servendo in mezzo Mammetti che incredibilmente da due passi la spara alta sopra la traversa.

Granata che sono entrati in campo con un piglio diverso e al 55’ impegnano il portiere con il destro di Gimenez da dentro l’area.

Al 62’ pericoloso il Milano City dagli sviluppi di un calcio di punizione con Viganò che cerca di colpire da centro area deviata dalla difesa.

Ancora i granata un minuto dopo con Lattarulo che tenta la rasoiata da sinistra deviata da Acerbis in angolo: scatenati.

Altra occasionissima da calcio di punizione al 65’ per il Milano City con Burato che da posizione centrale manda la palla alta sopra la traversa di un niente.

Esordio al 71’ per Cristian Bertani che prende il posto di Lattarulo con mister Ardito che tenta la carta 3-4-1-2 per sfruttare al meglio il momento positivo.

Nonostante il buon possesso palla e qualche occasione stoppata dalla Tritium il risultato è fermo sullo 0-1.

Tenta la carta Vecchione, mister Ardito, togliendo Mecca autore di un buon secondo tempo al minuto 77.

Dopo tre minuti altro cambio con l’esordio di Loizzo per Sessa e Messina che prende il posto di Gimenez per un super offensivo 4-2-4.

All’ 85’ rigore non assegnato al Milano City per un mani in area da parte di Cascino che l’arbitro non ha giudicato da massima punizione.

Il direttore di gara decide di assegnare cinque minuti di recupero che non bastano per assegnare il pareggio.

Molto da recriminare per i granata in questa partita non solo per il rigore non assegnato ma per una prestazione positiva che non ha portato punti necessari per la salvezza..

Seguici sui social
Seguici sui social
Milano City Football Club srl | via Monte Napoleone, 8 - 20121 Milano | CF 92001580155 | PI 06480070157 | Privacy Policy & Credits