Milano City impatta a Levico Terme

Sesta giornata di campionato per il Milano City che affronta la lunga trasferta di Levico Terme.
Mister Passiatore, dopo il punto interno contro il NibionnOggiono di settimana scorsa, tenta la
carta sorpresa in attacco per smuovere la classifica.
Confermato il classico 4-3-1-2 con Rainero tra i pali, novità in difesa con Specchia, Rondelli,
Capone, Dicillo centrocampo Vecchione Mecca Sessa, dietro le punte Mbaye con i due senior in
attacco L. Franzese e capitan Spinola.
Prima occasione della partita al 4’ per il Levico Terme che colpisce una traversa su colpo di testa
di Kojdheli.
Non si fa attendere la risposta del Milano City con Mecca che serve all’indietro Vecchione, il suo
tiro da fuori finisce largo di pochissimo.
Temta la sortita offensiva Spinola, abile a battere un calcio di punizione da fermo, mandando in
porta Franzese con Boglic però bevo ad anticipare. E’ il 9’ minuto di una partita frizzante.
Grande azione di Mbaye al 17’ che agisce in verticale subendo fallo al limite dell’area. Spinola
s’incarica dell’esecuzione battendo rasoterra con il pallone leggermente deviato che stava per
insaccarsi in rete. Occasionissima.
Prende coraggio però il Levico Terme che con un tiro a giro di Rizzieri spaventa Rainero, bravo a
controllare la palla che termina a lato.
L’occasione migliore del primo tempo al 24’ con Franzese che scarica una botta terrificante da
fuori area con Boglic chiamato in parata plastica a disinnescare.
Al 29’ annullato per fuorigioco un gol a Esposito del Levico Terme: giusta la chiamata della terna.
Minuto 35’ pericoloso il solito Spinola che tenta il doppio-passo tirando dal limite dell’area e
guadagnando un calcio d’angolo.
Ammonito al 38’ Dicillo per un fallo di gioco.
E’ Milano City show: 40’ Spinola crossa di prima per Franzese che tenta il sinistro al volo che il
portiere devia con un colpo di reni.
Ultima nota del primo tempo l’ammonizione a Mecca e Cardore per un battibecco successivo ad
una perdita di tempo.
Finisce così il primo tempo.
Secondo tempo che inizia senza cambi da entrambe le formazioni.
Modulo leggermente modificato per mister Passiatore che nella ripresa allarga Mbaye a destra
andando a creare quindi un 4-3-3.
Al 9’ ammonizione per Spinola dopo un duro contrasto.
Ammonizione anche per Capone al 15’.
Cambio al 16’ per i granata entra Passaro per uno stremato Franzese con Spinola che passa in
posizione di prima punta.
Minuto 19’ prima occasione per il Milano City con Mbaye che si invola sulla fascia arrivando
contro il portiere ma piazzando il pallone sull’esterno della rete.
Finisce la partita di Mecca al 21’ sostituito da Pellini.
Al 26’ occasionassima per Mbaye in area che serve Sessa con un pallone che finisce per un
niente alla sinistra del portiere.
Mister Passiatore non trattiene il rammarico sfogando la sua rabbia contro un cartellone
pubblicitario e venendo così espulso dal direttore di Gara.
Continua la sfortuna per i granata con Dicillo che prende un colpo alla caviglia e chiede la
sostituzione. Entra al 30’ al suo posto Misimovic con Capone che scala sulla fascia.
Altro cambio al 37’ fuori Mbaye entro Messina per aumentare il peso davanti.
Minuto 38’ tenta Pellini con una punizione dai 35 metri terminata alta.
Niente da segnalare al 90’ ma l’arbitro assegna ben 5 di recupero.
Nonostante l’abbondante extra-time la partita si conclude sullo 0-0.
Ottima partita e segnali di crescita incoraggiante per i ragazzi di mister Passiatore con un po’ di
concretezza, già da domenica prossima a Caravaggio, arriverà la prima vittoria.
Ufficio Stampa
Niccolò Arenella

Seguici sui social
Seguici sui social
Milano City Football Club srl | via Monte Napoleone, 8 - 20121 Milano | CF 92001580155 | PI 06480070157 | Privacy Policy & Credits